Le luci e le candele per illuminare con atmosfera

Ogni stile d'arredamento che si rispetti è caratterizzato da un'insieme di elementi, primo fra tutti il mobilio ma concorrono vivacemente anche i rivestimenti i tessili e tutti gli accessori. Non da meno in questo contesto le luci e le candele per illuminare con atmosfera suggestiva anche gli angoli più nascosti. Luci, candele, lampade da soffitto o da parete, lampade da tavolo e piantane rivestono un ruolo fondamentale che accresce l'estetica dell'ambiente e ne favorisce l'uso la funzionalità e la fruibilità. 



Dettagli shabby chic: le luci e le candele per illuminare con atmosfera 

Alcune forme di illuminazione sono quasi universali come ad esempio i piccoli fili a led, si adattano ad illuminare con discrezione ogni tipologia di arredamento e stile ma va detto che il design delle lampade od il colore delle semplici candele nonché la loro forma rafforzano o meno uno stile. 
Tempo fa vi parlai delle lampade e  delle lanterne shabby chic  che possiedono un'equivocabile stile romantico adatto a questa tipologia di scelta d'arredo, ma se parliamo di candele il discorso cambia un po'. 






Nel caso delle candele infatti è fondamentale sceglierne bene il colore, ed anche il supporto che andrà ad accoglierle. 
Piccoli piattini di ceramica bianca o rosa o magari celeste tenue, ciotoline in vetro, porta candele in argento sono tra i colori e i materiali più adatti per delle candele da inserire in un contesto shabby chic, senza contare che lanterne vintage e le gabbiette possono servire da contenitore in maniere semplice e divina allo stesso tempo. 

Le luci shabby



Nello specifico per "luci" intendo non tanto lampade e lampadari, non in questo articolo almeno, ma semplici fonti di illuminazione determinate appunto da fili e lampadine, led,  cornici e sistemi visibili e non visibili di effetto come le cornici  a soffitto utile per creare luce diffusa e non diretta. Negli ultimi anni si trovano sul mercato diverse tipologie di lampadine a basso consumo con forme decisamente suggestive che anche solo dotandole di cavo sono perfette per essere inserite in vari contesti ed ambienti. Molto piacevoli offrono parecchi spunti creativi nell'arredamento incluso in quello shabby chic.

Candele shabby chic crative


Acquistando semplici candele bianche o beige e con un po' di accessori di recupero si possono realizzare delle splendide candele shabby da esibire sole o in gruppo come quelle delle foto.


Cuori, nastri, rafia e perle possono contribuire a rendere speciali le vostre candele shabby. Per un fai da te decorativo divertente e semplice




Se si desidera creare dei porta candele di recupero basterà procurarsi dei barattoli in vetro di quelli che si usano ad esempio, per le marmellate e abbellirli come nel video tutorial sottostante. Avrete un sicuro effetto estetico  molto gradevole, economico che lascia largo spazio alla vostra creatività. 



.
          

MaxMeyer TRE in UNO Lo smalto ideale per ottenere il massimo risultato in metà tempo


Fai da te, piccoli e grandi artigiani, professionisti ed aziende da ggi hanno in comune un alleato: MaxMeyer lancia TRE in UNO, il nuovo smalto all’acqua, dalle ottime prestazioni, che racchiude tre prodotti in uno: fondo, ruggine e finitura. Il brand di punta del gruppo Cromology Italia, leader nel settore dei prodotti vernicianti e da sempre sensibile al tema dell’innovazione, vuole fornire una soluzione innovativa capace di far risparmiare tempo e dando ottimi risultati. Si tratta di uno smalto all'acqua ad alte prestazioni disponibile nella doppia finitura lucida e satinata. È ideale per la protezione e decorazione di superfici in ferro, legno e supporti particolari come lamiere zincate. La sua particolare formulazione permette l'applicazione diretta sul supporto senza necessità di applicare un fondo. È pronto all’uso, ha una resa di 11 - 13 mq per litro ed è disponibile in dieci colori diversi: bianco, zucchero, panna, marrone, rosso, verde, verde scuro, nero, grigio cemento, grigio fumo.


“Lo smalto TRE in UNO vuole essere un’innovativa soluzione che racchiude ben tre diverse funzioni, consentendo così di dimezzare i tempi di lavoro – dichiara Giovanna Mollis, marketing Manager MaxMeyer DIY – ottenendo ottimi risultati. Lo smalto TRE in UNO è l’ennesima dimostrazione di come MaxMeyer e tutto il Gruppo Cromology, continuano a impegnarsi in ricerca e sviluppo per trovare sempre nuove soluzioni.”

Lo smalto TRE in Uno è disponibile nel formato da 0,5 lt, al prezzo di € 15,90 Ottime per trattare diversi tipi di superfici lo smalto 3 in uno è il prodotto giusto per chi cerca la qualità.

Cromology Italia è leader nel settore della produzione e vendita di pitture per edilizia in Italia. L’azienda si avvale di 500 collaboratori, due siti produttivi tecnologicamente evoluti di 80.000mq, un hub logistico e tre magazzini regionali per un totale di 45.000mq. Alla parte produttiva si affianca una rete di distribuzione integrata, Colori di Tollens Bravo, che vanta 14 punti vendita diretti.
Grazie ad una strategia multicanale competitiva, al suo portafoglio di brand prestigiosi – MaxMeyer, Duco, Baldini Vernici, Tollens, Settef, Viero, Viero Paints, Mistercolor e Lo Specialista di Mistercolor – e ad una offerta completa e diversificata, Cromology Italia registra una presenza di successo in tutti i canali distributivi. Cromology Italia, fa parte del gruppo Cromology player a livello mondiale, sviluppa un fatturato di 800ml €, che detiene posizioni di leadership nei maggiori mercati del Sud Europa. Grazie a 10 laboratori di ricerca, 13 impianti di produzione e 9 piattaforme logistiche, Cromology è all’avanguardia nello sviluppo e nella produzione di pitture e vernici per l’edilizia. I marchi di Cromology sono commercializzati in oltre 50 paesi in tutto il mondo, con una presenza diretta in 9 nazioni.

Tutorial centro tavola fiorito con rose

Il fai da te sta prendendo piede e va molto di moda specie per alcune tipologie di decorazioni. Ecco che un Tutorial per realizzare un bel centro tavola d fiorito con rose shabby chic e non solo può rimanervi utile, considerando anche la bellezza e la semplicità del lavoro. 
Ovviamente potrete utilizzare delle rose finte mentre, per quelle vere, il procedimento sarà il medesimo ma al posto della colla vi servirà del filo di ferro sottile di color verde che sosterrà la corolla del fiore e servirà per l'applicazione. Ad ogni modo il risultato è davvero grazioso ed otterrete un centro tavola fiorito con rose molto decorativo.

Tutorial: centro tavola fiorito con rose


Tutorial centro tavola fiorito con rose: occorrente



  1. Un vasetto o una ciotola possibilmente in argento, silver o simili od anche un bicchiere con stelo lungo a calice o coppa.
  2. una sfera di polistirolo dal diametro medio (8 cm circa) ma volendo potete anche fare un centro tavola più grande
  3. rose finte o vere
  4. colla vinilica o colla a caldo
  5. nastro bianco, o rosa  o lilla a seconda del colore del bouquet

 Procedimento per il centro tavola di rose


Il procedimento, come potete vedere dalle foto, è molto semplice in quanto la sfera di polistirolo consente di appuntarvi, una ad una le rose, partendo dalla base della sfera delicatamente poggiata sul bicchiere ed incollata con un filo di colla. Se usate le rose vere lo stelo della rosa verrà tagliato, arrotolato con il filo di ferro e appuntato nel bulbo verde della rosa che precede la corolla mentre l'altra estremità verrà conficcata nella sfera di polistirolo.
Infine, una volta completata tutta la sfera in ordine progressivo, non rimane che adornare il calice con un bel nastro legato a fiocco, ed il gioco è fatto. Semplice da realizzare il Tutorial centro tavola fiorito con rose è di sicuro effetto e renderà ogni tavola più armonica e graziosa: provare per credere! 

Buon  Lavoro

Qui trovate un altro simpatico tutorial per ottenere la verniciatura decapè

Mobili decapè come decapare un oggetto shabby chic: tutorial

I mobili decapè sono tipici dello stile shabby chic, una tecnica quella del decapaggio che rende la struttura dell'oggetto decapato in legno, anticata e usurata, dunque dal tipico aspetto vissuto.
I mobili decapé nascono grazie ad una tecnica di verniciatura che si origina in Francia intorno al periodo di Luigi XV. 
Le tinte più utilizzate sono quelle dai colori pastello: bianco, verde chiaro, celestino e rosa, sono, insieme al beige i colori più idonei. Vediamo insieme i mobili decapé e come decapare un oggetto shabby chic ed il video tutorial relativo.



Mobili decapé come decapare legno, mobili ed oggetti.

I mobili shabby chic originali possiedono un aspetto naturalmente vissuto. Tendono ad avere gli angoli, gli spigoli e le parti più utilizzate, lievemente sverniciate, presentano irregolarità e piccole pecche dovute al tempo. Il mobile stile shabby chic dunque, deve somigliare il più possibile ai prodotti originali e a tal proposito viene utilizzata la tecnica di verniciatura decapè illustrata brevemente ma efficacemente nel video tutorial in basso.


             


Mobili decapè come decapare: le regole di base


La verniciatura caratteristica si ottiene sovrapponendo vari strati di vernice che generalmente sono bianco e colore (verde, celeste, rosa, grigio, beige, o creando una base grigia alla quale sovrapporre la tinta prescelta (es. bianco). Le vernici avranno un tono differente ed andranno stese in modo uniforme sempre coprire perfettamente il legno. Indicato l'utilizzo del pennello con poca vernice, ossia scaricato su di un piattino eliminandone la vernice in eccesso.




C'è anche chi preferisce creare una base grigia uniforme. Lasciare asciugare e stendere uno strato di bianco uniforme per poi, ad asciugatura completata, carteggiare scoprendo punti strategici che danno l'effetto usurato del decapé; (appunto angoli e zone più esposte).


Le parti intese come esposte sono  le zone vicino ai pomelli, gli angoli e gli spigoli, i bordi esterni dei mobili (i piani), gli interni di una piattaia, od anche le spalliere delle sedie. Ricreando le zone usurate e la tipica scoloritura dovuta al logorio e all'usura si determina un effetto ed un aspetto naturale del mobile shabby chic.



Matrimonio shabby chic colori e addobbi

Lo stile shabby è già di per se molto romantico ancor di più se viene scelto per una situazione romantica in se stessa: il matrimonio. Nel matrimonio shabby chic colori e addobbi sono scelti tenendo conto delle peculiarità di questo stile adottando tovaglie, stoviglie e ceramiche, fiori candele e quant'altro in tema shabby. 
E' ovvio che al primo posto nella scelta di stile shabby troviamo la location e l'abito della sposa. Un abito romantico dai colori tenui come ad esempio in bianco o beige ricco di pizzi e dalle forme morbide vagamente retrò nello stile interpreta a pieno questa scelta super romantica. Ma vediamo nell'insieme cosa occorre per un matrimonio shabby chic colori e addobbi in primo piano,  abito come detto retrò, location a DOC, magari un bel castello o una villa antica. 




Matrimonio shabby chic colori e addobbi e location

Anche quando parliamo di un matrimonio shabby i colori per eccellenza rimangono i medesimi adottati nell'arredamento: bianco e beige sicuramente insieme a tutte le tinte pastello come rosa, verde chiaro celestino e giallo tenue. 




La location d'eccezione sarà rappresentata per il buffet da un bel castello, un casale antico, una villa d'epoca, edifici in cui l'anima del passato è presente e tangibile nello stile  e nelle forme oltre che negli arredi. Se la stagione lo consente sarà di sicuro effetto allestire il ricevimento ed il buffet all'aperto. 


  

Matrimonio shabby chic:  cermiche e tovaglie

Le ceramiche per servire in tavola e per adornare la sala dovranno essere rigorosamente vintage. No a stoviglie moderne fredde e fortemente in contrasto. Posate preferibilmente in argento e candelabri in tale materiale, belli, cesellati e chic. 




Anche le tovaglie necessitano di ripercorrere lo stile avvalendosi di modelli antichi che spesso in location di un certo tipo si riescono ancora a trovare. Meglio il lino rispetto al cotone ma potrete accontentarvi anche del cotone se effettivamente è in stile. questo discorso è valido sia per la Chiesa che per il luogo scelto per il ricevimento, il pranzo, il buffet etc.




Matrimonio shabby chic: decorazioni floreali

Una volta scelta la location adatta ed ottenuto tessili e ceramiche in stile shabby, questi due ultimi dettagli preferibilmente bianchi o rosa antico tenue, vi rimane la scelta dei fiori. Bouquet colorati se si scelgono fiori come le peonie e le ortensie possono andar bene utilizzando colori che vanno dal bianco ed investono tutte le tonalità del rosa e del lilla, celeste incluso. Perfette le rose antiche centifoglie sempre nei colori descritti. 
Le idee e le varianti per ogni elemento citato in questo articolo sono molteplici ma vanno attuate cercando di trovare il giusto equilibrio tra gli elementi e possibilmente scegliendo un filo conduttore tra le varie cose. 



Le foto che ho allegato potranno sicuramente chiarirvi meglio le idee in merito. 
Un matrimonio in stile shabby chic oltre ad essere attualmente di moda rappresenta una soluzione davvero elegante ricca di personalità.


By Mara

Shabby chic cassettiera e credenza Words

Alcuni piccoli mobili possono conferire un tocco in più in ogni ambiente. Tra essi sicuramente le cassettiere,  settimi, piccole e grandi credenze che accolgono e custodiscono oggetti di ogni tipologia. Sono rimasta piacevolmente colpita da due articoli che ho scovato nel web in una offerta classica di Dalani e quindi dato che i due prodotti nello specifico mi sono piaciuti molto ho deciso di proporveli. Scaduta la promozione potrete ricercarli nel web dato che si chiamano Words e sono venduti da Bizzotto.

Shabby chic cassettiera e credenza Words 

Due mobilini dalle linee essenziali arricchiti sapientemente da una decorazione calligrafata con eleganza. Le tinte sono tenui e sfruttano il bianco come base arricchito da colori pastello che ornano con motivi floreali il cassetto frontale superiore . Il mobile è dotato di due ante dotate di  pomelli stondati, mentre un piccolo smerlo decora la parte inferiore della credenza completamente ricoperta da scritte. Altezza del mobile 85 cm, larghezza o profondità 45 altezza 76 cm.


I due mobili sono offerti a prezzo scontato ma il loro prezzo pieno come viene segnalato nel sito Dalani, è di 425 euro per la credenza (249 in offerta); mentre per il mobile sottostante, una bella cassettiera verticale a 5 cassetti il prezzo è di 420 euro mentre la troviamo attualmente in offerta a metà prezzo. 


I due mobili sono molto graziosi e starebbero d'incanto inseriti insieme ad esempio in una camera da letto. perfetti però anche in un soggiorno o in un antibagno. insomma sono decisamente versatili e possiedono un gusto che li rende davvero piacevoli. Guardate quant'è carina anche questa cassettiera che appartiene però alla medesima offerta ma ad altro brand. Si tratta di un 5 cassetti a cubo, con fronte piacevolmente decorato. Si chiama Naila e costa 165 euro prezzo pieno, e poco più della metà per il prezzo in  in offerta sempre su Dalani. 




Oltre ai due mobili, sempre di Bizzotto mi è piaciuta molto questa simpatica cornice che potrete anche copiare prendendone spunto. Si chiama Rachel ed è un cornice portafoto rivestita in tessuto che sfrutta, come i mobili precedenti, le decorazioni con scrittura, piacevoli ed eleganti. 






Pavimenti shabby chic come scegliere

Spesso si decide di arredare la propria casa in stile shabby chic senza considerare anche l'estetica globale che include pavimenti, ceramiche, rivestimenti e tessuti in genere. Parlando di Pavimenti shabby chic come scegliere quello più indicato? 




Pavimenti shabby chic come scegliere quello giusto


L'arredamento di ogni ambiente ha inizio proprio dalle pavimentazioni e dalle strutture architettoniche. I materiali che si adottano imprimo un'impronta unica e personale. Trattandosi dello stile shabby le pavimentazioni più idonee sono sicuramente quelle che evocano il passato allacciando un filo conduttore tra lo stile vintage tipico dello shabby chic e le strutture architettoniche. Tenendo conto di quanto detto è conseguenziale pensare alla pavimentazione come ad un supporto nel design e nell'arredo, che denoti il vissuto. E' per questo che i pavimenti in legno a listoni dall'aspetto usurato, ma anche i parquet dai toni semplici e rustici sono tra i più indicati ad interpretare questo stile.



Pavimentazioni in Gres: si o no?

Se il legno risulta essere tra i materiali più indicati, ciò non toglie che si può anche optare per pavimenti in gres porcellanato effetto legno, considerando anche che attualmente il mercato offre prodotti di buona qualità e dall'estetica notevole che riproducono egregiamente i vecchi pavimenti in legno. Si tratta di una soluzione esteticamente valida e sicuramente più pratica rispetto al pavimento in legno che richiede, senza dubbio, un'attenzione maggiore. L'alternativa a questa tipologia di pavimenti, legno a listoni chiaro o scuro, parquet e gres, può essere rappresentata dalla scelta dei pavimenti in cotto antico o da pavimenti già esistenti in stile vintage, ma in questo caso dipenderà anche dalla tipologia di pavimento, dai colori, e dalla presenza di eventuali decori. 



Cemento industriale


Negli ultimi anni i pavimenti in cemento industriale hanno sostituito le pavimentazioni classiche sia nell'arredamento moderno minimale e non, che in quello vintage. Ovviamente la scelta del colore, preferibilmente bianco o grigio chiaro, sarà determinate nell'adozione di questo materiale per interpretare meglio lo stile shabby. Anche l'uso del marmo chiaro bianco e lievemente nuvolato può adattarsi allo stile shabby chic, soluzione che può venire abilmente riprodotta anche con il cemento lucidato a costo inferiore rispetto al marmo. 


HOME

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *