venerdì 24 novembre 2017

Tavolo d'arredamento e biliardo da gioco: biliardi Restaldi

Il gioco del biliardo è divertente ed avvincente ma purtroppo per poter giocare ed allenarsi si devono frequentare le sale da biliardo e non sempre si ha la possibilità, mentre un biliardo in casa consente di poter giocare ogni volta che se ne ha voglia. 


Tavolo d'arredamento e biliardo da gioco: biliardi Restaldi 


I biliardi  in genere, non hanno dimensioni molto contenute, dunque, trovare la soluzione giusta potrebbe sembrare un arduo compito: ma non lo è! Tavolo o biliardo? Ambedue! 
Tavolo d'arredamento e biliardo da gioco: i biliardi Restaldi  costituiscono la soluzione per chi ha poco spazio a disposizione e non vuole rinunciare a praticità ed estetica. 




La storia del biliardo e l'azienda Restaldi di Roma 


Il biliardo è un gioco divertente, complesso e di origini antiche. Oggi è concepito come vera e propria disciplina sportiva per la quale si organizzano tornei internazionali. Il gioco si svolge su un tavolo con sponde ricoperto dal  classico panno verde e dotato di buche. Si utilizzano delle bocce sferiche colorate, le biglie e la stecca. Nella variante "boccetta" le biglie vengono lanciate a mano.
La storia ci racconta che il primo tavolo da gioco era in possesso di Luigi XI in Francia nel 1470. 
Sono di Roma mi piace molto giocare  a biliardo ma non frequento le tipiche sale da gioco.




Biliardi Restaldi: tradizione ed innovazione



Il nome dei Restaldi ha un peso non indifferente nella capitale. La loro produzione di tavoli da gioco è ben nota. 
Chi è di Roma, e non solo,  conosce la professionalità dei prodotti Ristaldi, una azienda leader che ha origini antiche. Produce tavoli da gioco dal lontano 1763 grazie a Giovacchino Restaldi artigiano del legno. I primi biliardi realizzati da  Giovacchino portano la firma dello stile francese e sono dunque senza buche. Il primo costruttore del biliardo italiano dotato di 6 buche fu nel 1784 Aristodemo Restaldi. 




Il biliardo si diffuse velocemente e la produzione fu incrementata. Il gioco del biliardo divenne non solo prerogativa dei nobili ma si diffuse anche in sale da caffè dell'epoca, mentre nacquero anche le prime sale biliardo,  (1813). 
La tradizione dei tavoli da biliardo Restaldi si trasmise da padre in figlio e raggiunse il suo massimo splendore grazie a Ottorino Restaldi (1806),  fino ad arrivare ai giorni odierni. Ad oggi lo spirito dell'azienda ed il prestigio dei tavoli da biliardo è interpretato dagli eredi Restaldi:  Claudio e Valerio figlio e nipote di Ottorino.


Tavolo d'arredamento e biliardo da gioco: biliardi Restaldi la soluzione innovativa


Come coniugare la scelta di un tavolo per il soggiorno o per la sala hobby ed un biliardo in casa? Ho cercato di informarmi in merito ed ho scoperto che esistono tipologie di biliardo davvero versatile che permettono di offrire un tavolo d'arredamento e allo stesso tempo un biliardo da gioco. Restaldi ha portato questa grande innovazione nelle case dando al biliardo una nuova collocazione




L'esposizione dei tavoli da biliardo è vasta ed arricchita da oltre 100 modelli diversi visionabili a Roma in via di Valle Ricca 103, unica sede. Il prezzo dei tavoli da biliardo è variabile in base al prodotto ed offre un'ampia scelta per tutte le esigenze economiche. Molto dotato anche il settore dei tavoli di seconda mano e dei giochi di varia tipologia come ping pong, calciobalilla, air hockey, tavoli da carte, juke box, idee regalo,  ed ovviamente accessori da biliardo come sedie e lampadari. 
Anche per qunto rigura i modelli si trovano ampie proposte classiche alternate a modelli dal design accattivante e moderno che sfruttano materiali innovativi.





Recandosi nel SITO Restaldi ci si incanta a guardare la bellezza, l'estro ed il design di moltissimi prodotti dell'azienda, come si può notare anche dalle foto che ho postato; dalle immagini si evince una storicità riproposta che mantiene fede alla tradizione artigianale  dei prodotti con un occhio attento all'innovazione e alla versatilità. 


#BiliardiRestaldi e #ad #RestaldiBiliardi #BiliardiRestaldiRoma








Buzzoole

martedì 7 novembre 2017

Recuperare un tavolino e una damigiana restyling shabby chic

Spesso si hanno in casa oggetti vecchi che non si utilizzano più. Altre volte nei mercatini dell'usato o nella cantina dei nonni si ritrovano cimeli rovinati, non in uso a cui si può dare nuova vita.  
E' il caso della classica vecchia damigiana verde e di un vecchio tavolino che nello specifico  sono stati sapientemente ridati a nuova vita. I materiali da utilizzare sono di facile reperibilità; ma vediamo come recuperare un tavolino e una damigiana restyling shabby chic divertente ed efficace. 






Recuperare un tavolino e una damigiana restyling shabby chic


Per prima cosa bisogna riportare a vergine la superficie del tavolo e pulire bene la damigiana. per farlo si possono usare sia uno sverniciatore che della carta vetrata a grana grossa. Si deve rimuovere ogni dettaglio di vernice e levigare bene la superficie utilizzando, successivamente carta vetrata a grana fine e lana di vetro o acciaio. 
Rifinita bene la superficie si può optare per vari procedimenti ma se volte una superficie più uniforme è consigliabile trattare il legno con un buon tura pori. Poi procedere alla verniciatura.






Tavolino e damigiana fai da te shabby chic

Una volta preparata la superficie a dovere, si procede alla verniciatura con smalto bianco satinato di qualità, scegliete un prodotto all'acqua non inquinante e rifinite il tutto, dopo aver fatto asciugare e passato una seconda mano, con della cera effetto antico moro. Il risultato sarà ottimo come quello che vedete in foto. Il restyling del tavolino e dalla damigiana shabby chic  è completo, ma se volte arricchirlo ulteriormente usate dei fiori per decorare la damigiana: perfette le rose ancor più delle peonie bianche e rosa antico per avere un effetto di sicuro interesse. 
Se siete curiosi e volete conoscere altre tecniche per decorare e valorizzare una vecchia damigiana andate a leggere questo post: Come riutilizzare una vecchia damigiana.

GDPR INFORMATIVA

L'e-mail da voi utilizzata per commentare gli articoli nel blog è celata, Google rende visibile solo il nome con cui commentate e nient'altro.
Vi ricordo che se non desiderate loggarvi potete commentare in anonimo: è unicamente Google che tratta i vostri dati per poter commentare in questo blog. Per commentare in anonimo trovate l' opzione nel menù a tendina prsente nel modulo dei commenti. Per maggiori informazioni sul trattamento dei dati
vi invito a visitare e leggere: Privacy policy e GDPR

Sacchetti d'organza bianchi per bomboniere shabby

La primavera e l'estate sono mesi in cui le cerimonie raggiungono l'apice annuale. Comunioni, cresime e matrimoni, nonché i battesi...

HOME